Utilizza i Guest Post per Costruire il Tuo Brand Personale Online!

Hai mai pensato di costruire una tuo brand o marchio personale online con i guest post? Che ti permetta di portare il sito in prima pagina, incrementare le visite ed i guadagni?

Bella domanda dirai, ma prima di continuare voglio scrivere due righe a proposito di brand.

Il brand, generalmente, è la posizione che un prodotto o servizio ha in un mercato. La creazione di un brand consente di differenziare il proprio prodotto o servizio da altri dello stesso genere rendendolo identificabile.

Inizia a costruire il tuo brand con i guest post!

Il problema di chi non è esperto di marketing online è che non ha idea di quanto possa influire negativamente una prima brutta impressione! Internet è pieno di siti, blog, portali che possono sostituire il tuo. La cosa migliore è partire con il piede giusto, anche se richiede un investimento iniziale.

Conosci già il tuo brand?

Come la maggior parte delle persone e delle aziende anche tu non avrai un brand personale e non avrai neanche idea di come iniziare per crearlo. Per iniziare prova a farti le domande che trovi quì sotto:

  • Inizia con il perchè – Perchè sei online? Cosa stai provando a fare? La risposta non dovrebbe essere “per fare il prodotto migliore del mondo”. Invece, cerca di disegnare il tuo brand attorno a cio’ che sai fare meglio. Pensa a quello che ti piace fare oppure ai problemi che potresti riuscire a risolvere. Questo è il motivo per cui sei online – il tuo prodotto sarà una conseguenza.
  • Crea il tuo mercato – Se scopri che la tua nicchia di mercato è affollata, non perdere tempo e ridefiniscila. Trova una nicchia che non sia servita, servila e dominala.
  • Crea una bella esperienza per il cliente – Il tuo business cresce o muore grazie all’esperienza che i tuoi clienti provano con il tuo prodotto o servizio. Dai sempre ai clienti quello che cercano.

Dopo le basi per la costruzione del tuo brand personale online è ora di focalizzarsi su alcune delle strategie più interessanti.

Decidi la tua tecnica di guest posting

Generalmente, i guest post sono una buona strategia di marketing per farsi conoscere – è importante che tu decida quale tecnica di scrittura utilizzare:

  • Lenta e metodica – Questa prevede che tu scriva due o tre guest post al mese. La tecnica ti permette di provare a scrivere per blog dove è più difficile essere accettati. Un post in un blog molto visitato ti può portare molto traffico e molti iscritti.
  • Veloce e sfrenata – L’altra tecnica è scrivere tanti post quanti ne riesci a scrivere. Se decidi di utilizzare questa tecnica hai bisogno di trovare dei blog che accettino qualsiasi tipo di post e di pubblicizzare molto la tua disponibilità a scrivere dei guest post.

Ricordati che la tecnica scelta determina la quantità e la qualità dei tuoi post.

Trova il blog perfetto per cui scrivere

Dopo aver deciso la tua tecnica, è tempo di trovare i siti dove scrivere dei guest post. I blog da cercare saranno ovviamente della tua stessa nicchia di mercato, userai le keywords per affinare la ricerca:

  • Google– La via più semplice parte da Google. Scrivi nel box di ricerca una delle frasi come: “Guest post” “Guest post by” “Inserire un guest post”. In ogni frase includi la tua keyword. Ad esempio: “SEO guest post”.
  • Chiedi a chi scrive guest post – Cerca chi scrive guest post per altri blog e chiedi se è possibile ottenere informazioni o consigli.

Quando hai stilato una buona lista di blog che accettano i guest post, preparati a contattarli.

Instaura una relazione professionale con chi ti ospita

Ora puoi contattare il blog per cui vuoi scrivere il guest post via email, la pagina dei contatti nel suo blog, tramite la pagina di FaceBook, via Twitter, Google+ ecc. e chiedere se ha piacere di ospitare un tuo articolo.

Un’altra possibilità è contattare un blogger che abbia scritto uno o più guest post per questo blog. Se riesci a ricevere una raccomandazione da un blogger conosciuto è più facile che tu venga accettato.

Perchè è importante connettersi con altri blogger? Perchè è tutto parte del processo di costruzione del tuo brand online ed un blogger ti può aiutare ad entrare nel giro in metà del tempo che ci impiegheresti da solo, specialmente se è conosciuto ed affermato.

Prenditi cura di queste relazioni con altri blogger … e loro si prenderanno cura di te!

Scrivi il tuo guest post per i lettori che hai scelto

Dopo aver trovato alcuni blog per cui scrivere ed esserti messo in contatto, dopo aver ricevuto la conferma che puoi scrivere il tuo primo guest post per quel blog, hai bisogno di capire per chi stai scrivendo. Quì sotto trovi un piano per creare contenuti adatti al pubblico del blog che ti ospita:

  • Leggi molti dei post più popolari del blog – Leggi i post più popolari del blog che ti ospita per capire cosa può funzionare e cosa no
  • Leggi i guest post – Trova i guest post scritti da altri blogger e leggili – ma la parte importante è contattare i blogger. Fai i complimenti per gli articoli e chiedi qualche consiglio per scrivere in quel blog
  • Leggi i commenti – Nei post più popolari trovi molte informazioni. Cosa dicono i lettori?  Cosa dice il gestore del blog? Cosa piace ai lettori e cosa no?
  • Crea un database per il blog – Dopo aver trovato tutte queste informazioni, scrivile in un foglio lavoro. Crei delle colonne dove ci inserirai il titolo dei post più popolari, il titolo dei guest post più popolari, i commenti ricevuti, per avere una visione d’insieme del lavoro che ti aspetta

Questo lavoro è piuttosto lungo e noioso ma nel lungo termine ti porterà solo benefici!

Scrivi un guest post di qualità

Ora hai un gran numero di idee a disposizione, devi solo scrivere il tuo articolo. Puoi scrivere a piacere ma forse è meglio rispettare una delle tipologie di articolo più utilizzate e performanti. Quì sotto trovi alcuni consigli utili:

  • Semplice – Scrivi come se stessi parlando a dei bambini. Evita parole complicate o modi di dire che non tutti riuscirebbero a comprendere. Utilizza frasi non molto lunghe, lo spazio bianco è molto positivo per i contenuti online. I lettori non devono trovare un testo complesso ma di facile lettura
  • Conversazione – Non dimenticare che il blog è social media e conversazione … e cosa sono i social media? per rendere amichevole la conversazione evita di scrivere “noi”, “voi” ma insisti più con il “io”, “tu”. Un buon metodo per imparare è registrare una conversazione con un tuo amico e poi scriverla
  • Istruttivo – Una delle tipologie migliori, per scrivere un perfetto guest post, è scrivere una guida a proposito di un argomento molto in voga. Gli articoli “come fare a ..” sono facili da scrivere perchè richiedono solo una lunga lista di passaggi e delle immagini prese dallo schermo ed il gioco è fatto

Scrivi un guest post con argomenti e non solo per i backlink

Uno degli errori che puoi commettere è iniziare a scrivere un guest post solo per i backlink ed il traffico. Non è un buon inizio. Scrivi sempre perchè credi di contribuire al web con qualcosa di interessante.

Non mi fraintendere – tu hai bisogno dei backlink e del traffico. Ma li devi ottenere con dei contenuti interessanti.

Questo è il motivo per cui nei passaggi precedenti hai eseguito numerose ricerche. Con tutte quelle ricerche non è possibile non trovare qualcosa di valore da condividere con il guest post che stai preparando. Io dopo numerose ricerche ho scritto un guest post con 6 formule per scrivere dei titoli migliori, in un blog di Riccardo Esposito, che ritengo molto interessante.

Promuovi i tuoi guest post

Solo perchè hai scritto il guest post e lo hai inviato via email non significa che ora ti puoi sedere tranquillo ad aspettare i backlink e l’aumento del traffico al tuo sito.

Hai bisogno di promuovere il tuo guest post.

Per costruire un brand online richiede più di pochi minuti. Comprende il lavoro di promozione tramite i social media più conosciuti, come Twitter, Google+, FaceBook, LinkedIn ecc.

Costruisci il brand tramite i tuoi profili nei social media

Credo importante che l’immagine che rappresenta il tuo brand nei profili dei social media debba sempre essere uguale. Hai bisogno che l’immagine e gli argomenti in Twitter, LinkedIn, il tuo sito, Facebook oppure Google+ ecc., sia sempre la stessa.

Come capire se il tuo brand è rappresentato coerentemente, nei profili dei tuoi social media? Quì sotto una lista di cose da fare:

  • Primo, entra nel tuo account Twitter. Controlla il tuo profilo e cosa stai condividendo nello stream
  • Secondo, entra nel tuo profilo Google+. Ci sono gli stessi argomenti? L’immagine è uguale a quella in Twitter?
  • Ora, controlla il tuo blog. Cosa vedi?

Entra e controlla tutti i profili nei social media che utilizzi.

Conclusione

Il brand è una parte consistente del marketing online e te lo puoi costruire anche con i guest post. In realtà potrebbe avere molto più peso della parte SEO, nella tua strategia di marketing. Costruire un brand in internet richiede molto tempo perchè l’utilizzo dei social media di per sè richiede molto tempo. Ma i risultati nel tempo possono essere stupefacenti.

Il brand ed i social media assieme riescono a moltiplicare gli effetti positivi di un ottimo SEO e di articoli con ottimi contenuti.

Quali altre strategie conosci per riuscire a costruire un brand online?

Comments

  1. Ciao Luca. Complimenti per l’articolo. L’ho trovato chiaro e ricco di preziose informazioni.

    Un Guest Post è uno dei migliori modi al giorno d’oggi non solo per costruire un brand, ma per il SEO, per il traffico, per la possibilità di stringere conoscenze e collaborazioni con altri blogger.

    E’ giusto dare sempre il meglio quando si scrive un guest post, anche perchè migliore è la qualità dell’articolo, migliore sarà la presentazione di noi e delle nostre capacità che forniremo.

    E’ per questo che preferisco la fase “lenta e melodica”. Meglio pochi guest post in blog conosciuto e della tua stessa nicchia che tanti guest post scritti in fretta e inseriti velocemente.

    Sono sicuro che lo stesso Google, soprattutto dopo l’aggiornamento di Google Penguin, terrà in gran considerazione questi articoli.

    • Ciao Emanuele, concordo con il tuo commento. Per scrivere qualcosa di utile ci vuole tempo (per ricerca e scrittura), quindi forse è meglio limitare gli impegni e concentrarsi per bene.
      Aggiungo che i guest post sono utili anche al confronto tra diverse impostazioni di scrittura dei vari bloggers e di conseguenza si riesce ad affinare la conoscenza delle proprie capacità.

Speak Your Mind

*

Sitemap